Ricerca di informazioni giuridiche on-line

L'informazione giuridica gratuita
 
 
  
 pulsante vuoto   pulsante avanti [Z]

Indice


La ricerca di informazioni giuridiche di carattere normativo, giurisprudenziale e dottrinale si è caratterizzata nell'ultimo decennio per la presenza crescente di un numero di fonti di informazioni accessibili gratuitamente tramite Internet.

Tali fonti sono andate ad affiancarsi a fonti cartacee o a banche dati in linea o su CD-Rom nate nei decenni precedenti, rappresentandone, in alcuni casi, il definitivo superamento.

L'informazione che Internet rende disponibile va però attentamente valutata, perché la "rete" pur avendo risolto molti problemi riguardo il reperimento di singole norme, ha accentuato i problemi relativi alla completezza, affidabilità e non contradditorietà di quanto reperito.

Mentre nell’era pre-Internet il problema principale era accedere alla normativa, ora i singoli soggetti emananti normativa o sentenze cercano di acquisire visibilità "pubblicando" le norme che hanno origine dalla propria attività, senza alcun impegno per confrontarsi con l’attività degli altri soggetti o per garantire la permanenza, l’aggiornamento e la "qualità" di quanto pubblicato.
Ogni singolo ministero, ad esempio, vuole migliorare la propria immagine presso i cittadini, troppo frequentemente presso gli elettori, accentuando la propria identità e le azioni compiute sia in termini di competizione con gli attuali "rivali" che di confronto con chi ha guidato la struttura in precedenza.

Su Internet le norme e le sentenze pubblicate da organi legislativi centrali, ministeri, autorità di garanzia e sorveglianza, enti pubblici, regioni, enti locali, tribunali di ogni sono innumerevoli, ma ciò non rende più agevole la ricostruzione dell’intrico dei loro rapporti.

Teoricamente si potrebbe individuare un piccolo numero di "siti" in grado di risolvere tutti i problemi, visto che su questi, non tutte, ma la maggioranza delle norme emanate è, o dovrebbe essere, disponibile con garanzia di ufficialità ed affidabilità: i siti della "Gazzetta ufficiale" e dei Bollettini ufficiali delle regioni e per la giurisprudenza la banca dati della Corte di Cassazione potrebbero essere il punto di riferimento in grado di risolvere qualsiasi problema.
Purtroppo ciò non è vero. Infatti si tratta di siti cha fanno riferimento a pubblicazioni non pensate per una ricerca efficace se non per gli specifici provvedimenti, gestite in maniera poco attenta ai vantaggi collettivi e quindi non disponibili in rete gratuitamente e scarsamente coordinate tra di loro.

In sostanza per poter usare a fondo le risorse messe a disposizione in Internet, dovremo percorrere una fitta "rete" di siti in parte gratuiti in parte a pagamento la cui approfondita conoscenza consentirà di prendere delle decisioni razionali su quali strategie di ricerca scegliere per ottenere un’informazione completa, certa e approfondita.

Per percorrere questa "rete" partiremo proprio dai siti della Gazzetta Ufficiale e dei Bollettini regionali, per poi scoprire gli altri siti dove si trovano "spezzoni" di normativa aggregati per temi oppure norme secondarie oppure ancora la giurisprudenza e la dottrina.

Il percorso partirà della realtà italiana per allargarsi poi all'Unione Europea, alle norme di diritto internazionale ed infine alle norme delle altre giurisdizioni più rilevanti
Copyright 2005: Laura Ballestra, Piero Cavaleri
 
 pulsante vuoto   pulsante avanti [Z]