Biblioteca Mario Rostoni

 
 

Patrimonio familiare e passaggio generazionale dell'impresa

Biblioteca M. Rostoni

Corso Matteotti, 22
21053 Castellanza (VA)
tel. 0331-572.282
fax 0331-572.238
|E-mail: biblio@liuc.it|
Lunedì-Venerdì: 8,30-18
Sabato: 9-13


Patrimonio familiare e passaggio generazionale dell'impresa

: casi pratici e soluzioni / Fernando G. Alberti e Stefania Ferrario (a cura di). - Milano : Giuffrè Francis Lefebvre, c2019. - xxiv, 296 p. ; 24 cm. - ISBN 978-88-28-81064-3.

L'impresa familiare rappresenta un'istituzione fondamentale del capitalismo italiano e di quello di altri Paesi del mondo. Tuttavia, la relazione tra impresa e famiglia in Italia è particolarmente stretta, soprattutto per via del nostro caratteristico tessuto economico fatto di imprese di piccola dimensione. La continuità di tale impresa è cosa assai complessa che presuppone sempre il presidio di una pluralità di aspetti societari, patrimoniali, strategici, organizzativi e psicologici, che richiedono non solo la massima cura e coinvolgimento da parte dei familiari, ma anche di professionisti ad hoc ed esperti in materia. Oggi sono molti gli strumenti che gli imprenditori hanno a disposizione per passare dall'assetto societario e di governance esistente a uno nuovo, capace di coinvolgere uno o più membri della nuova generazione, escluderne altri, ottimizzare la sovrapposizione istituzionale tra famiglia e impresa e impostare correttamente la successione generazionale dell'impresa e degli altri asset appartenenti alla famiglia.

Il volume, che si caratterizza per il taglio pratico, dedica la prima parte ai principali strumenti a disposizione dei professionisti che intendono offrire un supporto consulenziale alle famiglie imprenditoriali e alle imprese familiari. Dapprima si inquadrano gli strumenti e gli istituti giuridici precipui per la gestione della sovrapposizione tra famiglia e impresa e per la gestione e modificazione del patrimonio in capo ad una famiglia imprenditoriale. In seconda battuta, si passano in rassegna gli istituti più prettamente vocati alla gestione della successione generazionale nelle imprese familiari. Da ultimo, si introducono gli strumenti che possono supportare la famiglia imprenditoriale ad un più accurato e articolato wealth management. AI fine di facilitare non solo la lettura, ma anche la rapida consultazione e l'immediato confronto, tutti i capitoli sono strutturati in maniera analoga. La seconda parte è, invece, dedicata ad una rassegna di casi risolti, in cui gli strumenti illustrati nella prima parte trovano applicazione ed esemplificazione.

 

SOMMARIO

PrefazioneV
IntroduzioneXV
AutoriXXV
Parte prima - strumenti a disposizione del professionista 
CAPITOLO I - accordi familiari
di Stefania Ferrario, Fernando G. Alberti, Stefano Mariotti
 
1. Descrizione e struttura dello strumento3
2. Obiettivi dello strumento9
3. Ambito di applicazione10
4. Modalità di applicazione dello strumento11
5. Benefici e risultati attesi17
6. Limiti dello strumento19
CAPITOLO II - accordi prematrimoniali
di Francesca Mele, Renato Zanichelli
 
1. Descrizione e struttura dello strumento21
2. Riferimenti normativi24
3. Obiettivi dello strumento26
4. Ambito di applicazione29
5. Limiti dello strumento31
6. Ricadute e impatti34
CAPITOLO III - consiglio di famiglia
di Stefania Ferrario, Fernando G. Alberti
 
1. Descrizione e struttura dello strumento39
2. Obiettivi dello strumento41
3. Ambito di applicazione43
4. Modalità di applicazione dello strumento44
5. Benefici e risultati attesi45
6. Limiti dello strumento46
CAPITOLO IV - clausole statutarie e patti sociali
di Manuela Gorini
 
1. Descrizione e struttura dello strumento49
2. Riferimenti normativi50
3. Obiettivi dello strumento52
4. Ambito di applicazione53
5. Modalità di applicazione dello strumento56
6. Benefici e risultati attesi56
7. Limiti dello strumento57
CAPITOLO V - società semplice
di Roberta Gigola, Massimo Piscetta, Paolo O. Annaccarato, Isabella Sozzi
 
1. Descrizione e struttura dello strumento59
2 Riferimenti normativi60
3. Obiettivi dello strumento62
4. Ambito di applicazione62
5. Modalità di applicazione dello strumento67
6. Benefici e risultati attesi68
7. Limiti dello strumento69
8. Ricadute e impatti70
CAPITOLO VI - divisione giudiziale
di Paolo O. Annaccarato, Roberta Gigola
 
1. Descrizione e struttura dello strumento73
2. Riferimenti normativi73
3. Obiettivi dello strumento73
4. Ambito di applicazione74
5. Modalità di applicazione dello strumento74
6. Benefici e risultati attesi75
7. Limiti dello strumento76
8. Ricadute e impatti77
CAPITOLO VII - Usufrutto nel passaggio generazionale
di Roberto Ianni
 
1. Descrizione e struttura dello strumento79
2. Riferimenti normativi80
3. Obiettivi dello strumento81
4. Ambito di applicazione82
5. Modalità di applicazione dello strumento82
6. Benefici e risultati attesi86
7. Limiti dello strumento86
8. Ricadute e impatti87
CAPITOLO VIII - conferimento d'azienda
di Isabella Sozzi, Paolo Arbini, Pasquale Marseglia
 
1. Descrizione e struttura dello strumento91
2. Riferimenti normativi92
3. Obiettivi dello strumento94
4. Ambito di applicazione95
5. Modalità di applicazione dello strumento95
6. Benefici e risultati attesi96
7. Limiti dello strumento97
8. Ricadute e impatti98
CAPITOLO IX - fondo patrimoniale
di Enrico Colombo Bolla, Paola Castiglioni, Paolo Arbini
 
1. Descrizione e struttura dello strumento101
2. Riferimenti normativi101
3. Obiettivi dello strumento102
4. Ambito di applicazione103
5. Modalità di applicazione dello strumento103
6. Benefici e risultati attesi104
7. Limiti dello strumento104
8. Ricadute e impatti107
CAPITOLO X - atto di destinazione
di Renato Zanichelli
 
1. Descrizione e struttura dello strumento109
2. Riferimenti normativi110
3. Obiettivi dello strumento111
4. Ambito di applicazione 111 
5. Modalità di applicazione dello strumento112
6. Benefici e risultati attesi115
 
7. Limiti dello strumento116
8. Ricadute e impatti117
CAPITOLO XI – testamento
di Stefano Mariotti, Faustino Colianni
 
1. Descrizione e struttura dello strumento121
2. Riferimenti normativi124
3. Obiettivi dello strumento125
4. Ambito di applicazione130
5. Modalità di applicazione dello strumento131
6. Benefici e risultati attesi133
7. Limiti dello strumento133
8. Ricadute e impatti133
CAPITOLO XII - patto di famiglia
di Alessandro Russillo, Faustino Colianni
 
1. Descrizione e struttura dello strumento137
2. Obiettivi dello strumento140
3. Ambito di applicazione143
4. Modalità di applicazione dello strumento145
5. Benefici e risultati attesi151
6. Limiti dello strumento151
CAPITOLO XIII - holding di famiglia
di Enrico Colombo Bolla, Stefano Mariotti, Stefano Trettel
 
1. Descrizione e struttura dello strumento161
2. Riferimenti normativi164
3. Obiettivi dello strumento165
4. Ambito di applicazione167
5. Modalità di applicazione dello strumento167
6. Benefici e risultati attesi169
7. Limiti dello strumento170
8. Ricadute e impatti172
CAPITOLO XIV – trust
di Massimo Piscetta
 
1. Descrizione e struttura dello strumento181
2. Riferimenti normativi183
3. Obiettivi dello strumento184
4. Ambito di applicazione185
5. Modalità di applicazione dello strumento186
6. Benefici e risultati attesi187
7. Limiti dello strumento189
8. Ricadute e impatti190
CAPITOLO XV - quotazione in borsa
di Anna Lambiase
 
1. Descrizione e struttura dello strumento193
2. Obiettivi dello strumento196
3. Modalità di applicazione dello strumento198
4. Benefici e risultati attesi200
5. Limiti dello strumento202
6. Ricadute e impatti203
CAPITOLO XVI - family office
di Stefania Ferrario, Fernando G. Alberti
 
1. Descrizione e struttura dello strumento205
2. Obiettivi dello strumento206
3. Ambito di applicazione207
4. Modalità di applicazione dello strumento208
5. Benefici e risultati attesi211
6. Limiti dello strumento212
CAPITOLO XVII - opere d'arte nel passaggio generazionale
di Roberta Gigola, Stefano Trettel
 
1. Descrizione e struttura dello strumento215
2. Riferimenti normativi216
3. Obiettivi dello strumento217
4. Ambito di applicazione218
5. Modalità di applicazione dello strumento222
6. Benefici e risultati attesi223
7. Limiti dello strumento225
8. Ricadute e impatti226
CAPITOLO XVIII - investimenti alternativi
di Stefano Trettel
 
1. Descrizione e struttura degli strumenti229
Parte seconda - casi 
CASO 1 : Pianificare per tempo la successione generazionale241
CASO 2: Proteggere il patrimonio immobiliare di famiglia242
CASO 3: Superare l'impresa individuale244
CASO 4: Gestire i parenti acquisiti in una s.r.l. di famiglia245
CASO 5: Tutelare il patrimonio famigliare nell'impresa individuale248
CASO 6: Separare la famiglia dall'impresa249
CASO 7: Regolare i rapporti tra famiglie: i soci di una s.r.l251
CASO 8: Dividere il patrimonio familiare253
CASO 9: Spossessarsi e tutelare le generazioni future254
CASO 10: Ottimizzare la successione di un professionista256
CASO 11 : Superare le discriminazioni di genere258
CASO 12: Scegliere l'erede designato260
CASO 13: Mettere ordine nel patrimonio di famiglia261
CASO 14: Ottimizzare lo statuto societario263
CASO 15: Investire in opere d'arte265
CASO 16: Difendere il patrimonio di famiglia dal coniuge separato268
CASO 17: Programmare la successione con testamento271
CASO 18: Escludere i parenti attraverso il testamento273
CASO 19: Proteggere il patrimonio dell'imprenditore da rischi di aggressione275
CASO 20: Proteggere l'unione civile da rischi di aggressione277
Bibliografia279
Postfazione291
Indice analitico295
 
| Indice del sito della Biblioteca | Homepage del sito della Biblioteca