vai al testo Salta al testo principale: accesskey 1. Tasto valido per tutto il sito. Usare l'accesskey a per consultare la pagina sull'accessibilità
Biblioteca Mario Rostoni

 
 

Il reato continuato

Biblioteca M. Rostoni

Corso Matteotti, 22
21053 Castellanza (VA)
tel. 0331-572.282
fax 0331-572.238
|E-mail: biblio@liuc.it|
Lunedì-Venerdì: 8,30-18
Sabato: 9-13
Il reato continuato
: tra processo ed esecuzione penale / di Gianluca Varraso. - Padova : Cedam, ©2003. - 451 p. ; 24 cm. - (Problemi attuali della giustizia penale ; 12)

La fattispecie del reato continuato, frutto di alchimia legislativa discrezionale, è entrata nel sistema del processo penale insieme a tutte le problematiche della matrice di origine.
Collocata quale oggetto di accertamento dapprima nel processo di cognizione e dislocatasi progressivamente tra il primo e la fase esecutiva, sollecita un particolare impegno esegetico e non secondarie valutazioni di sistema. Ciò ha comportato una rivisitazione di categorie che sembravano immutabili e che esigono invece un aggiornamento ed un affinamento perché riguardano l'analisi dei poteri del giudice e del ruolo delle parti della cognizione e dell'esecuzione, riconosciuti in ordine ad un istituto che sta acquistando sempre più attualità nel sistema del diritto penale sostanziale; questo non solo non ha accantonato l'idea di una dimensione soggettiva più calibrata per i reati commessi in esecuzione di un "medesimo disegno criminoso", ma ha esteso l'esigenza di politica criminale e le soluzioni tecniche che vi sono sottese anche al settore di nuovo conio, quello della responsabilità amministrativa degli enti che, secondo autorevole dottrina, costituisce il traghetto tra il "vecchio" ed il "nuovo" del diritto penale.
L'analisi di tutti gli istituti processuali implicati da un tale quadro di sistema è stata condotta nello sforzo di fornire aggiornamenti giurisprudenziali di prima mano e di organizzare il pensiero della dottrina in modo che il lettore possa essere guidato tra i meandri di un'esegesi non sempre agevole.


Indice

Prefazione xv
Capitolo I - Il reato continuato tra il vecchio ed il nuovo codice di procedura penale
Sezione I - Il reato continuato ed il codice del 1930 1
Sezione II - IL reato continuato ed il nuovo codice di procedura penale 40
Capitolo II - Il reato continuato ed il procedimento penale: profili statistici
Sezione I - I soggetti ed il reato continuato 51
Sezione II - La competenza, le attribuzioni del tribunale in composizione monocratica e collegiale ed il reato continuato 70
Sezione III - Gli effetti della connessione di reati sulle indagini preliminari e sulla trattazione dei processi 114
Sezione IV - La circolazione probatoria tra procedimenti e la continuazione di reati 135
Sezione V - Le misure cautelari ed il reato continuato 147
 
Capitolo III - Il reato continuato nella dinamica dell'accentramento dei "fatti" oggetto del procedimeno cumulativo
Sezione I - Le indagini preliminari 173
Sezione II - La chiusura delle indagini e l'udienza preliminare 211
Sezione III - I procedimenti speciali 243
Sezione IV - Il giudizio e le impugnazioni 277
Capitolo IV - Il reato continuato nell'esecuzione penale 357
Capitolo V - Il procedimento penale davanti al giudice di pace ed il reato continuato 413
Capitolo VI - Responsabilità amministrativa degli enti, pluralità di illeciti e continuazione dei reati presupposto 431
Conclusioni 447
 
XHTML 1.1 | CSS | AAA W3C-WAI |Accessibilità| |Come raggiungerci|
| Indice del sito della Biblioteca | Torna all'homepage del sito della Biblioteca | Indice del sito dell'Università
Memorizza appunti
Chiudi appunti [y]

. [.]
 
Registra utente
Chiudi finestra [+]

. [,]