vai al testo Salta al testo principale: accesskey 1. Tasto valido per tutto il sito. Usare l'accesskey a per consultare la pagina sull'accessibilità
Biblioteca Mario Rostoni

 
 

Alla base dei risultati

Biblioteca M. Rostoni

Corso Matteotti, 22
21053 Castellanza (VA)
tel. 0331-572.282
fax 0331-572.238
|E-mail: biblio@liuc.it|
Lunedì-Venerdì: 8,30-18
Sabato: 9-13
Alla base dei risultati
: come sviluppare se stessi, le persone, il business e creare valore d'impresa / Lorenza Angelini ... [et al.] ; prefazione di Alessandro Sinatra. - Milano : Angeli, c2008. - 110 p. ; 23 cm. - (La società industriale e postindustriale ; 140). - Sul frontespizio: Associazione italiana di analisi dinamica dei sistemi. - ISBN 978-88-464-8925-8.

Nel corso dei suoi vent’anni di attività, l’Associazione Italiana di Analisi Dinamica dei Sistemi ha accumulato un patrimonio unico di conoscenze sui temi strategici d’impresa. Alla base dei risultati documenta le tappe più significative di un percorso di apprendimento che ha coinvolto un gruppo di imprese e di persone rimaste unite nel tempo, animate da l’interesse per la ricerca teorica e la sperimentazione sul campo dei modelli teorici sviluppati.

Condensato di un’esperienza diffusa, svolta in realtà anche molto diverse tra loro, ma con rerimento costante all’azienda intesa come sistema, il libro, come evidenziato nella Prefazione da Alessandro Sinatra, ruota attorno a tre suggerimenti fondamentali per creare il vero valore d’impresa:

  1. riconoscere la natura complessa dei sistemi per poter semplificare, con la consapevolezza che semplicità significa essenzialità e chiarezza strategica e che le soluzioni semplici sono il frutto di un duro lavoro di analisi, di verifiche empiriche e di sperimentazioni;
  2. riconoscere la centralità dell’apprendimento per il perdurare delle organizzazioni e per lo sviluppo delle persone, sapendo che l’unica risorsa veramente decisiva è la capacità di imparare più velocemente dei propri concorrenti e che condizione imprescindibile per ottenere risultati positivi è mantenere costantemente vivo il confronto dialettico, la libertà progettuale, il dialogo, l’analisi dei risultati e l’autoanalisi;
  3. comprendere che l’organicità e la coerenza del sistema (visione, missione, piani e obiettivi), sono la base del successo competitivo e dell’unicità dell’impresa: la visione attualizza l’immagine di un futuro possibile e atti-attivo cui tendere e, in quanto condivisa, muove tutta l’organizzazione al suo perseguimento, come awiene per le profezie che si autorealizzano. Tanto più profonda è la convinzione di dover raggiungere gli obiettivi, tanto più probabile è il raggiungerti. Missione, piani e obiettivi sono gli strumenti per focalizzare, a diversi lrve li, gli sforzi. Concentrare tutte le energie su un numero limitato di obiettivi, avendo chiaro lo scopo uftimo dell’azione, è condizione necessaria per realizzare i piani strategici e i programmi. Verificare i risuftati ottenuti con riferimento alla visione e alla missione scefta è condizione perché il processo sperimentale si compia e l’azienda apprenda sia sul piano strategico che sul piano operativo e crei così il proprio futuro.