Biblioteca Mario Rostoni

 
 

Strategie e controllo nelle imprese della distribuzione commerciale

Biblioteca M. Rostoni

Corso Matteotti, 22
21053 Castellanza (VA)
tel. 0331-572.282
fax 0331-572.238
|E-mail: biblio@liuc.it|
Lunedì-Venerdì: 8,30-18
Sabato: 9-13


Strategie e controllo nelle imprese della distribuzione commerciale

: metodologie di analisi e strumenti / Alberto Bubbio ... [et al.]. - Milanofiori Assago : Ipsoa, c2011. - 250 p. ; 24 cm. - (Management ; 25). - ISBN 978-88-217-3444-1.

In molti settori le imprese di distribuzione commerciale rappresentano ancora un anello fondamentale del business system e delle correlate catene del valore. Sono poche le imprese manifatturiere che, dopo aver realizzato i prodotti, hanno ad oggi deciso di by-passare la distribuzione e presentarsi al cliente finale. Ma questa situazione favorevole, con una presenza numericamente significativa delle imprese di distribuzione, non deve far pensare che nulla stia cambiando e che niente cambierà in futuro. Nè si deve pensare che sia più facile gestire un'impresa di distribuzione rispetto a quella manifatturiera. Nell'era dell'informazione (caratterizzata da un internet diffusion crescente) le imprese di distribuzione sono chiamate a gestire anche i flussi informativi, abbinando ai singoli prodotti una serie di informazioni non sempre fornite dai produttori. E' necessario poter disporre, in primo luogo, di informazioni economico-finanziorie sui clienti o su 'categorie' (cluster) di clienti, con specifici conti economici e flussi di cassa. In secondo luogo non possono mancare informazioni sul personale e sull'efficacia con la quale viene gestita questa risorsa. In terzo luogo, collegata al personale, c'è la variabile costo e i parametri per misurare i processi operativi che caratterizzano l'attività di queste imprese. Da ultimo non possono mancare strumenti di pianificciziQne e controllo che aiutino a esplicitare la strategia aziendale e a cercare di darle attuazione: tra questi strumenti, la Balanced Scorecord (Bsc). Nel nuovo contesto competitivo, dove le pressioni della concorrenza sono destinate ad aumentare, non ci si può illudere che sia sufficiente 'rivisitare' la strumentazione 'tradizionale'. Sono necessari nuovi strumenti e nuove soluzioni di management, cercando di evitare la trappola della performance annuale e tenendo sempre a mente che l'orizzonte deve essere quello del lungo termine, perché mosse che nel breve sembrerebbero vincenti, potrebbero dimostrarsi alla fine sbagliate.

 

SOMMARIO

1. IMPRESE DELLA DISTRIBUZIONE COMMERCIALE: STRATEGIE, PIANIFICAZIONE E CONTROLLO
1.1 Crisi economica`? C'è stata, c'è e ci sarà. Da qui nasce la complessità27
1.2 Come progettare i sistemi di pianificazione e controllo: il modello proposto21
1.3 Come disegnare, in logica situazionale, gli strumenti della pianificazione32
1.4 Come disegnare, in logica situazionale, gli strumenti 'tradizionali' del controllo di gestione35
1.5 Tre passi verso il controllo strategico55
1.6 Modelli e strumenti per dare attuazione alla strategia aziendale.71
1.7 Controllo strategico: il legame mancante tra strategia e gestione operativa89
2. AREE GESTIONALI CRITICHE E CONTROLLO DI GESTIONE
2.1 Il controllo di gestione nelle imprese di distribuzione commerciale101
2.2 La progettazione di un sistema di programmazione e controllo di gestione 101
2.3 Le caratteristiche operative delle aziende di distribuzione203
2.4 Le componenti di un sistema di programmazione e controllo di gestione111
2.4.1 Il sistema di programmazione e controllo di gestione122
2.4.2 Le scelte di fondoI19
2.5 L'architettura del sistema di controllo di gestione nelle aziende di distribuzione125
2.5.1 La scelta degli strumenti di contabilità direzionale da utilizzare126
2.5.2 L'individuazione degli oggetti di calcolo129
2.5.3 La scelta della metodologia di calcolo137
2.5.4 La raccolta dei dati e l'impostazione del sistema informatico139
2.6. Le attività di programmazione e controllo di gestione nelle aziende di distribuzione145
 
2.6.1 L'analisi della dimensione azienda145
2.6.2 L'analisi per segmenti di attività176
2.6.3 L'analisi costi - volumi - risultati189
2.6.4 Il budget191
2.6.5 Il budget di tesoreria ed il budget patrimoniale196
2.6.6 L'analisi degli scostamenti e le proiezioni a finire201
2.6.7 Il Data Mining203
2.6.8 L'utilizzo di indicatori204
3. GDO - IL CONTO ECONOMICO DEI NUOVI PUNTI VENDITA
3.1 Premessa209
3.2 L'importanza dei 'Patrimoni intangibili'209
3.3. Il conto economico del nuovo punto vendita, alcuni aspetti metodologici219
3.4 Bibliografia228
4. LA BALANCED SCORECARD PER L'ATTUAZIONE DELLA STRATEGIA
4.1 Premessa231
4.2 Capire i trend in atto, una fase importante nel processo di Balanced Scorecard234
4.3 Alcuni trend in Italia per la distribuzione: economia e consumatore234
4.4 Dai trend a nuovi modelli di business sostenibile: alcune strategie su target di consumatori per la distribuzione commerciale239
4.5 La Balanced Scorecard: la centralità della mappa strategica243
4.6 La Balanced Scorecard: il sistema di misurazione delle performance245
4.7 La Balanced Scorecard: 7 buoni motivi per utilizzarla nelle aziende della distribuzione commerciale250