vai al testo Salta al testo principale: accesskey 1. Tasto valido per tutto il sito. Usare l'accesskey a per consultare la pagina sull'accessibilità
Biblioteca Mario Rostoni

 
 

Il governo dell'economia in Europa

Biblioteca M. Rostoni

Corso Matteotti, 22
21053 Castellanza (VA)
tel. 0331-572.282
fax 0331-572.238
|E-mail: biblio@liuc.it|
Lunedì-Venerdì: 8,30-18
Sabato: 9-13
Il governo dell'economia in Europa
/ a cura di Susanna Cafaro ; con scritti di Luigi Daniele ... Alberto Malatesta ... [et al.]. - Napoli ; Roma : Edizioni scientifiche italiane, c2008. - viii, 214 p. ; 24 cm.

Il volume si propone di offrire uno spaccato del dibattito attualmente in corso sul governo dell'economia in Europa, espressione ambigua con la quale ci si può riferire tanto ai meccanismi di governante attualmente esistenti che poggiano sul coordinamento delle politiche economiche degli Stati, quanto ad un sistema di governo, tutto da inventare, dotato di propri organi e strumenti. Gli autori di questo volume illustrano da prospettive diverse gli assetti normativi attuali ed i loro possibili sviluppi evolutivi tanto nell'ipotesi di una riforma dei Trattati quanto nei più modesti margini di manovra consentiti dal quadro normativo esistente.

 


Indice

Prefazione, di Luigi Daniele 1
INTRODUZIONE - IL GOVERNO DELL'ECONOMIA IN EUROPA: UNA QUESTIONE SEMPRE APERTA, di Susanna Cafaro 5
CAPITOLO PRIMO - L'ECONOMIA DELL'EURO E IL GOVERNO DELL'ECONOMIA, di Gabriele Giudice
1. Crescita solida 15
2. Disoccupazione, inflazione e disavanzi in calo 17
3. Vivere nell'UEM 20
4. Invecchiamento e globalizzazione 25
5. Come rafforzare l'area dell'euro 26
6. La governante dell'economia 27
7. Un'agenda per rafforzare l'UEM 29
CAPITOLO SECONDO - UNIONE MONETARIA E INTERVENTO PUBBLICO: UN PROBLEMA TEORICO, di Fabio Masini
1. Fallimenti macroeconomici e teoria economica 31
2. Regole e discrezionalità nella costituzione economica europea 34
3. Politica del cambio e responsabilità internazionali dell'Unione 3
4. Integrazione economica e governante 3
S. Uno sguardo al passato 4
6. Competenze dell'Unione e gestione del debito pubblico 4
7. Considerazioni conclusive 4
CAPITOLO TERZO - LE PACTE DE STABILITÉ ET DE CROISSANCE, di Manuel López Escudero
1. Remarques prélìn-ììnaires 4
2. Fonctionnement du Patte de stabilité et de croissance 5
2.1. La procédure de surveillance multilatérale 5
2.2. La procédure de défícits excessifs 5
3. Bilan de la mise en ceuvre du PSC 5
3.1. Recours à la procédure d'alerte précoce 5
3.2. La procédure de déficit excessif 5
4. Plus de flexibilité et de complexité: la reforme du PSC eri 2005 6
CAPITOLO QUARTO - LA BCE TRA CONFERME E PROPOSTE DI RIFORMA, di Alberto Malatesta
1. Introduzione 6
2. L'indipendenza della BCE e la collocazione della stessa nel sistema comunitario 7
3. La limitata accountability della BCE 7
4. Gli organi di governo della BCE e il problema della natura della rappresentanza dei governatori nazionali 7
5. Le modifiche al sistema di voto del Consiglio direttivo 7
CAPITOLO QUINTO - UN'AGENZIA EUROPEA DEL DEBITO PUBBLICO? BREVI RIFLESSIONI SUI PROFILI GIURIDICI ED ISTITUZIONALI, di Maria Chiara Malaguti
 
1. Introduzione: le ragioni dell'interesse del problema 8
2. Le proposte di coordinamento dell'emissione di titoli di debito pubblico 82
2.1. Il Giovannini Report del 2000 82
2.2. La proposta Basevi del 2006 86
3. Il quadro istituzionale di riferimento 87
3.1. La giurisprudenza in tema di disavanzo pubblico e le più recenti posizioni comunitarie 92
3.2. Agenzia del debito pubblico europeo e divieto di bad-out 95
4. La natura dell'ente 98
4.1. Una «istituzione» comunitaria? 99
4.2. Una «agenzia europea»? 105
4.3. Un'agenzia privata prestatrice di «servizio di pubblica utilità»? 107
5. Agenzia europea del debito pubblico tra UEM e mercato interno 111
SOME CONCLUDINE REMARKS, di Jean-Victor Louis 115
ALLEGATI  
I. Il titolo VII del Trattato CE, dedicato alla politica economica e monetaria 127
II. Il protocollo sullo statuto del Sistema europeo di banche centrali e la Banca centrale europea 139
III. La riforma del Patto di stabilità e di crescita 163
a) Allegato II alle conclusioni del Consiglio europeo del 22-23 marzo 2005 163
b) Regolamento (CE) n. 1466/97 del Consiglio del 7 luglio 1997 per il rafforzamento della sorveglianza e del coordinamento delle politiche economiche 179
c) Regolamento (CE) n. 1055/2005 del Consiglio, del 27 giugno 2005, che modifica il regolamento (CE) n. 1466/97 per il rafforzamento della sorveglianza delle posizioni di bilancio nonché della sorveglianza e del coordinamento delle politiche economiche 188
d) Regolamento (CE) 1467/97 del Consiglio del 7 luglio 1997 per l'accelerazione e il chiarimento delle modalità di attuazione della procedura per i disavanzi eccessivi 195
e) Regolamento (CE) n. 1056/2005 del Consiglio, del 27 giugno 2005, che modifica il Regolamento (CE) n. 1467/97 per l'accelerazione e il chiarimento delle modalità di attuazione della procedura per i disavanzi eccessivi 20
IV. Le novità previste dal Trattato sul funzionamento dell'Unione europea (Trattato di Lisbona) 21
a) Parte terza, Titolo VIII, capo 4 TFUE: «Disposizioni specifiche agli Stati membri la cui moneta è l'euro» 21
b) Protocollo sull'Eurogruppo (n. 14) 21
Notizie sugli autori 21
 
XHTML 1.1 | CSS | AAA W3C-WAI |Accessibilità| |Come raggiungerci|