vai al testo Salta al testo principale: accesskey 1. Tasto valido per tutto il sito. Usare l'accesskey a per consultare la pagina sull'accessibilità
Biblioteca Mario Rostoni

 
 

Cognizione speciale e struttura del procedimento

Biblioteca M. Rostoni

Corso Matteotti, 22
21053 Castellanza (VA)
tel. 0331-572.282
fax 0331-572.238
|E-mail: biblio@liuc.it|
Lunedì-Venerdì: 8,30-18
Sabato: 9-13
Cognizione speciale e struttura del procedimento
: Analisi del processo sommario societario / di Paolo Della Vedova. - Milano : Giuffrè, ©2007. - 200 p. ; 24 cm. - (Studi e pubblicazioni di diritto della LIUC, 7)

Indice

Introduzione ix
CAPITOLO PRIMO - LA COGNIZIONE SPECIALE  
SEZIONE PRIMA - LA COGNIZIONE SPECIALE. ANALISI  
1. Analisi lessicale. Oggetto e modalità della cognizione. Sommarietà e specialità. Eterodeterminazione 1
1.1. Casistica 5
2. Cognizione e verità. Principio della disponibilità delle prove 19
3. Il principio dispositivo sostanziale 21
4. Il principio del contraddittorio. Cognizione e principio di difesa 23
5. La specialità della cognizione 25
6. Specialità del rito e struttura della cognizione 31
7. La qualificazione del rito attraverso il suo oggetto. Il rito societario 35
7.1. L'oggetto del processo societario 35
7.2. Il dettato costituzionale 39
SEZIONE SECONDA - LA STRUTTURA DEL PROCESSO SOCIETARIO  
1. Il processo di cognizione davanti al Tribunale 40
2. Il potere di direzione del processo 41
3. Il controllo successivo 42
4. La tipologia del controllo successivo. Il controllo successivo del merito. Il controllo successivo nel rito 46
5. Controllo successivo e giusto processo 47
6. Processo societario e contraddittorio 50
7. Contraddittorio e thema decidendum 52
8. I precedenti storici. Il Codice Pisanelli 54
CAPITOLO SECONDO - LA COGNIZIONE SPECIALE SOCIETARIA  
SEZIONE PRIMA - PROCEDIMENTO SOMMARIO DI COGNIZIONE. LA STRUTTURA  
1. La norma dell'art. 19 57
1.1. La norma delegante 58
1.2. Esecutorietà e giudicato 60
32. L'oggetto del procedimento sommario 61
3. L'accertamento esecutivo ad efficacia preclusiva 69
4. Accertamento esecutivo e condotta del convenuto 73
5. L'oggetto mediato del procedimento. Somme di denaro e cose mobili 82
6. Inammissibilità delle azioni di responsabilità 88
7. Opzione alternativa. Connessione di domande a rito diverso. Litispendenza attenuata? 95
8. I rapporti tra giudizi. La sospensione 100
SEZIONE SECONDA - IL PROCEDIMENTO  
1. La fase processuale 102
2. Il "ricorso" quale atto introduttivo. Specialità e contraddittorio. I procedimenti a struttura speciale 103
 
3. Specialità della struttura del giudizio e specialità della cognizione. Il contraddittorio. Le prove 110
4. L’attuazione del procedimento sommario 112
5. Lo schema procedimentale. La domanda sommaria. Il ricorso. Le preclusioni 116
6. La modifica della domanda sommaria 120
7. La difesa del convenuto. I mezzi di prova e la conversione del rito 121
8. Cognizione sommaria e prova documentale. Eterodeterminazione 124
9. La funzione dell'udienza di comparizione. Le patologie dell'atto introduttivo. La contumacia 125
10. (continua) La funzione dell'udienza di comparizione. Le prove costituende 128
11. La manifesta infondatezza 130
12. I termini. Il potere di direzione del procedimento come garanzia del contraddittorio 134
13. L'appello. La prima fase a cognizione ordinaria 136
14. L'appello societario (cenni) 139
15. L'appello. Ius novorum 144
16. L'inibitoria dell'esecutorietà 146
17. La sentenza d'appello Particolarità 148
18. Ulteriori impugnazioni. Accertamento a prevalente efficacia preclusiva 152
19. Ammissibilità della pronuncia negativa e quiescenza della forma processuale 154
20. La pronuncia negativa 156
21. Il modello francese. Il réferé 158
CAPITOLO TERZO - IL GIUDIZIO ABBREVIATO  
1. Generalità 165
2. Domanda cautelare e decreto di fissazione dell'udienza di comparizione. Il decreto ex art.12 166
3. Il decreto. I documenti rilevanti per il giudice 169
4. La conversione del rito. I presupposti di applicazione 175
5. I presupposti di esistenza. Il diritto al rito speciale 177
6. Il reclamo 180
7. La contumacia 182
8. La comunicazione alle parti presenti 184
9. La pronuncia della sentenza. Giudice monocratico e giudice collegiale 187
10. La pronuncia della sentenza. Lettura del dispositivo 189
CAPITOLO QUARTO - SPECIALITÀ DEL PROCESSO E FORMA DELLA DECISIONE  
1. L'attività giurisdizionale come bene economicamente rilevante 193
2. Gli elementi costitutivi della cognizione speciale. Sommarietà del procedimento e cognizione piena 194
2.1. L'evento processuale cautelare 196
3. Cognizione sommaria e provvedimento decisorio 197