vai al testo Salta al testo principale: accesskey 1. Tasto valido per tutto il sito. Usare l'accesskey a per consultare la pagina sull'accessibilità
Biblioteca Mario Rostoni

 
 

Troppo vecchi a quarant'anni?

Biblioteca M. Rostoni

Corso Matteotti, 22
21053 Castellanza (VA)
tel. 0331-572.282
fax 0331-572.238
|E-mail: biblio@liuc.it|
Lunedì-Venerdì: 8,30-18
Sabato: 9-13
Troppo vecchi a quarant'anni?
: come sopravvivere al giro di boa nel mondo del lavoro / Paolo Iacci ... [et al.] ; a cura di Paolo Iacci ; prefazione di Claudio Pasini. - Milano : Il Sole 24 Ore, c2005. - viii, 208 p. ; 21 cm.

La vita media della popolazione italiana ed europea si allunga sempre di più e gli ultimi provvedimenti in materia pensionistica stanno alzando l'età media di tutti i lavoratori. Paradossalmente, però, chi passa i 40 anni scopre di essere diventato, per il mondo dei lavoro, improvvisamente troppo vecchio. Tra i 40 ed i 45 anni il giro delle promozioni è in genere concluso, non si investe più in formazione ed aggiornamento tecnico e si avvia un processo implicito di allontanamento tra l'organizzazione e il professionista che ha superato gli "anta".
Le ristrutturazioni aziendali colpiscono prioritariamente il personale sopra i quarant’anni, che incontra sempre maggiori difficoltà a trovare un nuovo lavoro. La Commissione Lavoro dei Senato, all'unanimità, ha indicato l'esclusione dei personale maturo dal mondo dei lavoro come la terza emergenza dei paese, insieme con il Mezzogiorno e la disoccupazione giovanile. Eppure nessuno ne parla. Stiamo assistendo ad un nuovo tipo di pregiudizio legato all'età, che vuole la persona over 45 non in grado di produrre le stesse performance dei più giovani. Tutte le esperienze ci dicono invece il contrario.
Questo libro esamina la problematica sotto i vari aspetti sociologici, economici, psicologici e prospetta alcune soluzioni.


Indice

Prefazione, di Claudio Pasini 1
Introduzione - I paradossi di Matusalemme, di Paolo Iacci 9
1. Quaranta, quarantacinque, cinquanta 10
1.2. Livelli occupazionali e crescita di censo 11
3. Il primo paradosso di Matusalemme 14
4. Il secondo paradosso 15
5. Il terzo paradosso 17
6. Il quarto paradosso 18
7. Le possibili soluzioni: norme e comportamenti 19
Young in, old out - Il primo paradosso di Matusalemme, di Gianfranco Rebora 23
1. I lavoratori maturi tra invecchiamento anagrafico e accresciuta vitalità 23
2. Le ragioni per una valorizzazione del contributo lavorativo delle persone anziane 25
3. Gli ostacoli alla valorizzazione dei lavoratori senior 29
4. Lavoratori maturi e competenze: oltre i luoghi comuni 33
5. Le soluzioni praticabili e proponibili 39
5.1. Le politiche di sistema 40
     5.1.1. La politica sanitaria, sociale e previdenziale 41
     5.1.2. L’orientamento delle politiche attive del lavoro 43
     5.1.3. La promozione di un sistema efficace di formazione continua 45
     5.1.4. L'evoluzione coerente delle politiche salariali e contrattuali 46
5.2. Le politiche a livello aziendale 48
     5.2.1. La sfida e l'affermazione della demografi aziendale 49
     5.2.2. La segmentazione delle politiche del personali 52
     5.2.3. Cultura e ambiente che valorizza l'esperienza e il dialogo intergenerazionale 56
     5.2.4. Soluzioni organizzative specifiche: "svecchiare" l'organizzazione per valorizzare lavoratori senior 59
     5.2.4.1. Job design, 59 - 5.2.4.2. Performance management, 60 - 5.2.4.3. Gestione delle carriere, 61 - 5.2.4.4. Interventi di consulenza e sostegno, 61  
6. Rompere la barriera dell'età 62
Young up, old down - Il secondo paradosso di Matusalemme, di Paolo Iacci 67
1. Le carriere 71
2. Oltre la "guerra dei talenti" 77
3. L'assunzione del personale in età matura 80
4. La formazione del personale in età matura 83
5. La gestione del personale in età matura 86
6. La gestione dell'orario di lavoro 91
7. La ricollocazione nel mercato del lavoro 93
8. La preparazione al pensionamento: una proposta poco politically correct 96
9. La normativa a sostegno dell'occupazione matura 99
Young more, old less - Il terzo paradosso di Matusalemme, di Romano Trabucchi 103
1. Il cambiamento turbolento 103
2. Il cielo di vita delle risorse umane 104
3. La necessità di un mutamento culturale 106
 
4. Il vecchio contratto psicologico 111
5. Il nuovo contratto psicologico 113
6. Cambia il rapporto degli individui con la propria professionalità 115
7. Un consiglio scontato 117
8. L'over 40 come depositario di esperienza 118
9. Per un invecchiamento attivo 121
10. I costi psicologici del disoccupato "maturo" 124
11. Una associazione di categoria a favore dei licenziati "maturi": Manageritalia 128
12. Dalla gestione della formazione alla gestione dell'apprendimento 130
13. Verso una nuova responsabilità sociale dell'impresa 135
Young good, old bad - Il quarto paradosso di Matusalemme, di Giorgio Soro 139
1. Paradosso tra paradossi 139
2. Una prospettiva storica per il paradosso 142
3. Nuovi riferimenti per spiegare il lavoro in azienda 144
4. Ageism: formulazione e sua possibile comprensione 146
5. Ageism nel caso italiano: le politiche del lavoro 149
6. Tempi critici per le decisioni, età critiche per le competenze 153
7. Ricostruzione del "senso" nelle organizzazioni 157
8. Il circolo della fiducia come risposta possibile all'ageism 159
9. La presenza: forma dinamica dell'organizzazione che cresce 164
10. Alcune conseguenze per chi può e deve decidere 168
Appendice: Senato della Repubblica Italia - Commissione Lavoro. Indagine conoscitiva sulla condizione dei lavoratori anziani in Italia - Documento conclusivo 175
1. Andamenti demografici, speranze di vita e occupazione dei lavoratori anziani: Italia ed Europa 175
1.1. L'Italia nel contesto europeo 177
2. Le strategie dell'Unione Europea 180
2.1. Da Lisbona a Stoccolma 180
2.2. Dopo Stoccolma 181
2.3. L’impegno delle parti sociali e le iniziative europee per l'invecchiamento attivo. 183
3. La situazione italiana: la legislazione in favore dell'occupazione dei lavoratori anziani negli ultimi dieci anni 184
3.1. Gli aspetti previdenziali 187
     3.1.1. Il bonus previdenziale 187
     3.1.2. Il superamento del divieto di cumulo 189
3.2. Ricollocazione professionale e riforma del mercato del lavoro 190
3.3. Gli ammortizzatori sociali: indennità di disoccupazione e mobilità 193
4. Le proposte e le prospettive 194
4.1. Ammortizzatori sociali e sostegno al reddito 195
4.2. Incentivi all'occupazione dei lavoratori anziani 196
4.3. Incontro fra domanda e offerta di lavoro e assistenza al collocamento dei lavoratori più anziani 197
4.4. Creazione di un ambiente di lavoro e di un contesto sociale favorevole al prolungamento della vita lavorativa 199
Bibliografia 203
 
XHTML 1.1 | CSS | AAA W3C-WAI |Accessibilità| |Come raggiungerci|
| Indice del sito della Biblioteca | Torna all'homepage del sito della Biblioteca | Indice del sito dell'Università
Memorizza appunti
Chiudi appunti [y]

. [.]
 
Registra utente
Chiudi finestra [+]

. [,]