Biblioteca Mario Rostoni

 
 

LIUC Papers n. 233, maggio 2010 - Economia e istituzioni, 25

Il percorso della valutazione e controllo nei ministeri italiani

Matteo Turri

Note biografiche dell'autore  Scheda articolo su questa pagina

Simbolo PDF (158 Kb)

Sommario

Il combinato legislativo noto con il nome del Ministro Brunetta ha modificato lo stato dei sistemi di controllo nelle amministrazioni pubbliche italiane, ponendo una forte attenzione al tema della performance. Accanto ad importanti innovazioni, permangono forti elementi di continuità con l’impianto di valutazione già in essere e più volte oggetto di miglioramenti. Con riferimento ai ministeri italiani, il paper ricostruisce l’articolato e poco lineare percorso di sviluppo della valutazione a partire dal 1993 e si interroga sulle determinanti dell’efficacia dei sistemi di valutazione e controllo. L’analisi condotta consente di concludere che i fattori ostativi che in passato hanno contrastato lo sviluppo della valutazione nelle amministrazioni centrali non sembrano trovare soluzione nel nuovo intervento legislativo.

Abstract

The set of laws named after the minister Brunetta has modified control systems in Italian public administrations by paying particular attention to the question of performance. In addition to important innovations there are, however, continuities with the existing evaluation framework which had previously undergone several improvements. Making reference to Italian Ministries, this paper reconstructs the multifaceted and complex development of evaluation from 1993 on and examines the determinants of the effectiveness of evaluation and control systems. The analysis concludes that the factors that were an impediment to the development of evaluation in public administrations in the past do not appear to find a solution in the new legislation.

 
| Indice del sito della Biblioteca | Homepage del sito della Biblioteca